Tour nel capoluogo toscano

Cosa vedere a Firenze?

Culla di grandi artisti, il capoluogo toscano è un territorio ricco di storia e di fascino. Ecco cosa vedere a Firenze e le meraviglie che ti lasceranno a bocca aperta.

Firenze, il capoluogo della Toscana, è una città che ha mantenuto inalterati nel tempo il fascino e la bellezza che hanno caratterizzato la sua storia. Conosciuta in tutto il mondo per i suoi capolavori artistici, i marmi colorati delle chiese e le altisonanti architetture, Firenze è la città dei Medici, un’antica famiglia toscana che divenne una delle dinastie più importanti in Italia e in Europa. Vanta numerosi edifici, monumenti e musei che vale la pena visitare: da Palazzo Vecchio alla Galleria degli Uffizi, passando per la Basilica di Santa Croce e Ponte Vecchio.


Firenze è questo, ma anche tanto altro. Scopri quindi cosa vedere a Firenze, dai luoghi più noti a quelli meno conosciuti.


tramonto su Firenze


10 cose da vedere a Firenze, dagli Uffizi a Ponte Vecchio

 

1.     Santa Maria del Fiore



Città di artisti, Firenze offre ai visitatori bellezze di ogni genere di cui è impossibile non innamorarsi. Prima fra tutti Santa Maria del Fiore, conosciuta anche come il Duomo di Firenze. Si tratta di una cattedrale lunga ben 153 metri, costruita per fare invidia alle chiese delle città rivali Pisa e Siena. Alla sua realizzazione presero parte nomi illustri dell’arte italiana: Giotto, Brunelleschi, Vasari e Ghiberti, solo per citarne alcuni.

In Piazza del Duomo si trovano anche altri due celebri monumenti fiorentini, il Battistero e il Campanile. Mentre il primo rappresenta uno degli edifici più antichi della città, il Campanile fu progettato da Giotto e costituisce la torre campanaria del Duomo.


Santa Maria del Fiore


2.     Ponte Vecchio



Nell’elenco di cosa vedere a Firenze non può assolutamente mancare Ponte Vecchio. Una particolarità di questo suggestivo luogo, oggi conosciuto oltre che per la sua bellezza anche per le botteghe degli orafi, è che fino al 1565 erano i negozi di verdurai e macellai a rappresentare la principale attrazione del posto. Sino al 1218 Ponte Vecchio fu l’unico ad attraversare l’Arno a Firenze. Sopra alle botteghe degli orafi di Ponte Vecchio potrai ammirare il Corridoio Vasariano, costruito da Giorgio Vasari per consentire un tempo proprio a questi lavoratori di spostarsi da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti in totale sicurezza.


ponte vecchio


3.     Palazzo Vecchio



Piazza della Signoria ospita un’altra delle 10 cose da vedere a Firenze, ovvero Palazzo Vecchio. Si tratta del simbolo politico del capoluogo toscano e si appoggia sulle antiche rovine del teatro romano di Florentia. Costruito sotto forma di castello, possiede una caratteristica torre di 94 metri d’altezza che rende molto complicato il riuscire a fotografare il palazzo nella sua interezza. Una delle sale più caratteristiche di Palazzo Vecchio è la Sala dei Cinquecento, che con i suoi 54 metri di lunghezza, 22 di larghezza e 17 di altezza rappresenta la stanza più grande di tutta Firenze.


4.     Piazza della Signoria



Fra le cose da vedere a Firenze Piazza della Signoria è immancabile. Oltre a Palazzo Vecchio, infatti, questo straordinario spazio cittadino ospita al suo interno anche altre meraviglie. Nella piazza potrai ammirare una copia del “David” di Michelangelo, che lo scultore posizionò di fronte a Palazzo Vecchio a simboleggiare il potere della Repubblica fiorentina in contrasto con la tirannia dei Medici. Tra le altre statue della piazza vi sono il “Nettuno” di Ammannati, la scultura equestre del Duca “Cosimo I” di Giambologna ed “Ercole e Caco” di Bandinelli. A destra di Palazzo Vecchio potrai invece lasciarti stupire dalla bellezza della Loggia dei Lanzi, una piccola galleria all’aperto con diverse opere poste al suo interno. Fra queste il “Ratto delle Sabine” del Giambologna e la statua di Perseo con la testa di Medusa di Benvenuto Cellini.


piazza della signoria


5.     Galleria degli Uffizi



La Galleria degli Uffizi è uno dei più importanti tesori fiorentini. La sua costruzione risale al 1560, quando Giorgio Vasari pensò questi spazi come macchina prospettica per esaltare la Torre di Palazzo Vecchio. Oggi gli Uffizi rappresentano uno dei musei più importanti del mondo con le sue straordinarie collezioni di sculture antiche e pitture, che vanno dal Medioevo all’età moderna. Oltre a dipinti del Trecento e del Rinascimento di artisti come Giotto, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Michelangelo, la Galleria degli Uffizi conserva anche una straordinaria collezione di busti e sculture della famiglia Medici.


6.     Basilica di Santa Croce



Nella Basilica di Santa Croce di Firenze riposano alcuni fra i più grandi nomi della letteratura, dell’arte e della scienza italiana: da Michelangelo a Rossini, passando per Machiavelli e Galileo Galilei. La Basilica custodisce al suo interno anche un grandioso patrimonio artistico, con gli affreschi di Giotto nelle cappelle dei Bardi e Peruzzi e il rilievo dell’Annunciazione di Donatello, ad arricchire la navata destra della chiesa. A Santa Croce troverai anche un monumento commemorativo in onore di Dante, anche se il suo sarcofago è vuoto in quanto le sue spoglie si trovano a Ravenna.


7.     Chiesa di Santa Maria Novella



Un altro luogo di culto che non può mancare nella lista di cosa vedere a Firenze è la Chiesa di Santa Maria Novella. A livello architettonico questo edificio rappresenta una delle chiese in stile gotico più importanti di tutta la Toscana. L’esterno e la facciata della chiesa sono opera di Fra Jacopo Talenti e Leon Battista Alberti. Al suo interno, invece, Santa Maria Novella racchiude meravigliosi capolavori artistici, come la “Trinità” di Masaccio, gli affreschi del Ghirlandaio e il “Crocifisso” di Giotto.


8.     Galleria dell’Accademia



Un giro culturale e artistico, in compagnia di amici o familiari, fra le bellezze conservate a Firenze deve prevedere una sosta anche alla Galleria dell’Accademia. Dopo la Galleria degli Uffizi questo museo rappresenta il più visitato del capoluogo toscano. La Galleria dell’Accademia è chiamata anche “Museo di Michelangelo”: tra i musei al mondo, infatti, questo spazio espositivo è quello che espone il maggior numero di statue del famoso artista rinascimentale.


9.     Palazzo Pitti e Giardino di Boboli



Attraversando il Ponte Vecchio potrai comodamente raggiungere la zona dell’Oltrarno, dove il primo edificio che colpirà il tuo sguardo sarà Palazzo Pitti. Questo imponente palazzo venne fatto costruire dalla famiglia Pitti nel 1457 su disegno di Filippo Brunelleschi. Vale la pena visitare questo edificio perché al suo interno troverai alcuni fra i più importanti musei di Firenze: la Galleria Palatina, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo delle Porcellane e il Museo della Moda e del Costume. Oltre alle bellezze artistiche il Palazzo racchiude anche una meraviglia naturale, il Giardino di Boboli. Un vero e proprio museo verde a cielo aperto, che ospita antiche specie di lecci, sculture, fontane: il suo modello fu il prototipo originale che ispirò anche i giardini di Versailles.


10. Piazzale Michelangelo



Uno dei posti che vale assolutamente la pena visitare in un tour di Firenze è Piazzale Michelangelo. Un vero e proprio balcone sulla città, da cui potrai godere in compagnia dei tuoi amici o della tua dolce metà una vista spettacolare su tutto il capoluogo toscano. Piazzale Michelangelo deve il suo nome al fatto che è stato dedicato proprio al famoso scultore rinascimentale, celebrato con una copia del suo celebre David posta al centro della piazza. Per arrivare alla Piazza potrai partire dal rione San Niccolò e fare una suggestiva passeggiata che percorre le monumentali Rampe del Poggi. 


piazzale michelangelo


Cosa vedere con i bambini a Firenze?


Firenze è una città adatta a tutti, anche alle famiglie con bambini. Nella lista di cosa vedere a Firenze con i bambini ci sono diverse attrazioni: dalla sopra citata Galleria degli Uffizi passando per il Giardino di Boboli, il capoluogo toscano offre tante attività adatte anche ai più piccoli. A Borgo San Lorenzo potrai trovare il Museo Chini, uno spazio espositivo che ospita le creazioni liberty della famiglia Chini, una famiglia di artisti del Mugello. In questo luogo è tutto pensato a misura di bambini, così che i più piccoli possano vivere pienamente l’esperienza museale.


A due passi dagli Uffizi si trova invece il Museo Galileo, un museo interattivo dove i bambini si potranno divertire fra astrolabi, compassi, bussole e sfere armillari, oltre ad altri strumenti scientifici raccolti dalla famiglia Medici. Un’intera sezione del museo è poi dedicata al celebre scienziato Galileo Galilei.


Vicino al Ponte Vecchio si trova una scultura, o meglio una fontana, che è molto amata dai fiorentini e dai turisti, specialmente dai più piccoli. Stiamo parlando della fontana del Porcellino, che in realtà è un cinghiale: qui potrai intrattenere i tuoi bambini facendogli buttare una monetina della fontana dopo averla sfregata sul naso del porcellino ed aver espresso un desiderio.

Per attività in famiglia all’aria aperta puoi invece optare per gli orti botanici e i tanti giardini floreali che si trovano a Firenze. Fra questi ci sono il Giardino dell’Iris, il Giardino delle Rose e il Giardino Bardini. Quest’ultimo, in particolare, è formato da quattro ettari di frutteti e bosco, circondati dalle mura medievali della città.



Cose particolari da vedere a Firenze


Firenze offre ai turisti numerosi monumenti, edifici e chiese molto conosciute da poter ammirare. Ma è anche una città con molti luoghi insoliti e poco conosciuti che vale la pena scoprire.


Gli Orti del Parnaso sono dei giardini di Firenze particolarmente suggestivi, da cui poter godere di una splendida vista panoramica su tutta la città. La loro particolarità è data da una scultura a forma di dragone, che ha reso questo luogo conosciuto ai fiorentini come Giardino del Dragone. All’interno degli Orti si trova anche il Tepidarium di Roster, la serra in vetro più grande d’Italia ispirata al Crystal Palace di Londra.


Tra i luoghi più insoliti da visitare a Firenze, dove poter riscoprire l’anima più genuina e autentica della città, c’è sicuramente il quartiere di San Frediano. Un tempo questa zona era l’accesso privilegiato al capoluogo per chi arrivava da Pisa e da Livorno. Oggi questo luogo dell’Oltrarno si caratterizza per le sue botteghe artigianali, i ristoranti tipici e la grande presenza di giovani. In più anche a San Frediano potrai trovare delle chicche artistiche, come la Basilica di Santa Maria del Carmine e la Chiesa di Santo Spirito.


Per riscoprire la vita di un tempo di Firenze non perdere poi una visita al Museo Horne. In questo luogo potrai trovare la ricostruzione di una tipica casa fiorentina del Rinascimento, con ambienti, mobilio, ceramiche e quadri di una volta. Questo museo si trova a Palazzo Corsi e deve il suo nome allo storico Herbert Percy Horne che acquistò l’edificio nel 1911 e per anni si impegnò per realizzarvi una casa-museo.



Firenze per tutti: i luoghi da visitare gratuitamente



Se sei curioso di conoscere quali sono le cose da vedere gratis a Firenze, ecco per te le principali:

·       La Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

·       Basilica di San Miniato a Monte.

·       Ponte Vecchio.

·       Il Roseto di Firenze.

·       Terrazza della Biblioteca delle Oblate.

·       Parco delle Cascine.

·       Le ville medicee, come villa di Castello o villa La Petraia.



Come muoversi a Firenze? I mezzi di trasporto da usare in città



Per spostarti a Firenze e fare un bel tour delle cose da visitare tieni conto che in città si utilizzano, oltre ai taxi, prevalentemente due mezzi di trasporto pubblici. Da una parte ci sono gli autobus: Firenze conta circa 100 linee di autobus e il servizio notturno Nottetempo. Per muoverti in centro il suggerimento è di usare le linee C1, C2, C3 e C4, tutte quante elettriche. Anche la linea 12 e la 13 possono risultare utili, in quanto permettono di spostarsi sulla collina a sud dell’Arno fino a Piazzale Michelangelo e alla chiesa di San Miniato al Monte.


Il tram invece vanta 3 linee operative sulla città. A livello strategico e turistico il tram non è solitamente un mezzo particolarmente utilizzato dai turisti in quanto non passa nel centro storico della città, quanto piuttosto un ottimo escamotage per evitare il traffico cittadino.



Cosa vedere nei dintorni di Firenze?



Raggiungibile con un quarto d’ora di autobus dal centro storico di Firenze, il quartiere Castello si trova a nord-ovest della città ed è in parte arrampicato sulla collina di Quarto, al confine con Sesto Fiorentino. Il nome della zona deriva da un antico borgo di origine etrusca e romana su cui passava un acquedotto. Questa terra era stata scelta dai Medici come la prediletta per l’otium per via della sua posizione defilata rispetto al centro cittadino. Oggi il quartiere conserva memoria del suo passato, con viuzze murate, antiche case contadine, olivete e poderi. La peculiarità di Castello è che qui si trovano alcune fra le ville più famose dei dintorni di Firenze, fra cui la villa Reale di Castello, con uno spettacolare esempio di giardino all’italiana e sede dell’Accademia della Crusca, la villa medicea di Petraia, villa Corsini, villa Il Chiuso e villa della Topaia, solo per citarne alcune.


A un’oretta dal centro storico di Firenze si trova poi Scandicci, un comune nei dintorni del capoluogo. L’architettura più significativa della città è il Castello dell’Acciaiolo, una costruzione fortificata merlata delimitata da un vasto giardino. Questo luogo era deputato, durante la stagione estiva, a ospitare manifestazioni e concerti, adatti a famiglie e giovani. Le chiese più significative della città sono invece Santa Maria a Greve e San Bartolo in Tuto.


Prendendo il treno potrai invece raggiungere un'altra perla situata nei dintorni di Firenze, ovvero Lucca. La città delle 100 chiese si caratterizza per le sue storiche mura, le uniche percorribili a piedi per un totale di quattro chilometri di passeggiata. Il Duomo, la Basilica di San Frediano e la Chiesa di San Michele sono i principali luoghi di culto della città, che meritano assolutamente una visita. E che dire poi della Piazza dell’Anfiteatro, della Torre Guinigi e dell’Orto Botanico? Delle meraviglie da non perdere!


maremma



Quando andare a Firenze? Il periodo migliore


Il clima di Firenze è fortemente influenzato dal fatto che si trova in un bacino fluviale, protetta dalle colline a sud e dalle pendici degli Appennini a nord. Detto che la città può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno, il momento più consigliato è quello che va da aprile a giugno e a settembre/ottobre, quando il clima è mite.

Anche dicembre potrebbe essere un mese favorevole, per la presenza abbastanza costante di giornate limpide e soleggiate.

Se ami il caldo puoi anche optare per i mesi estivi di luglio e agosto, quando il clima diventa particolarmente afoso. 


biciletta


Movida e divertimenti a Firenze, ecco cosa non perdere 


I giovani possono trovare numerosi svaghi e divertimenti nella culturale Firenze. La vita sociale è infatti molto frizzante per via della presenza di numerosi studenti, italiani e stranieri. A livello di zone e di quartieri l’Oltrarno è una parte della città bohemien, mentre la vita notturna dei giovani si concentra attorno a Piazza della Signoria.



La maggior parte dei locali della città si trovano comunque vicino al Duomo. Qui potrai fermarti a degustare un ottimo calice di vino a chilometro zero in una delle tante enoteche presenti. O ancora prendere un aperitivo in un raffinato lounge-bar oppure cenare in un ristorante di cucina gourmet. La zona è inoltre ricca di pub in stile inglese e irlandese, dove potrai divertirti (sempre in modo responsabile) con gli amici.


firenze by night


Curiosità sulla città di Firenze



Al civico 48 di via Il Prato si trova un portone di legno dalle notevoli dimensioni, che arriva per altezza fino al terzo piano dei palazzi adiacenti. Dietro a questo imponente e antico portone viene conservato il carro che la domenica di Pasqua è trasferito in Piazza Duomo per il tradizionale scoppio innescato dalla colombina. Il portone viene quindi aperto solo una volta all’anno: la domenica di Pasqua il corteo della Repubblica scorta fino a Piazza Duomo il carro alto 11 metri e trainato dai buoi, conosciuto anche come “il Brindellone”.


Sulla destra della porta di ingresso di Palazzo Vecchio, vicino a via della Ninna, potrai notare un’altra chicca che ospita la città di Firenze. Stiamo parlando di un’incisione del profilo di un volto umano. Secondo la leggenda questo ritratto sarebbe opera di Michelangelo Buonarroti. Secondo la versione più famosa dei fatti, il Maestro incise nella pietra il profilo di un disturbatore che solitamente lo importunava. Sempre secondo il mito in questa occasione Michelangelo diede prova della sua grandiosa abilità, scolpendo il ritratto con le mani dietro alla schiena fingendo di ascoltare il pedante interlocutore. Da allora questa misteriosa incisione è passata alla storia come “l’importuno di Michelangelo”.


Lo sapevi poi che a Firenze hanno riaperto le buchette del vino? Non tutti sanno che a Firenze molti palazzi signorili hanno, a circa un metro dal suolo, delle piccolissime porticine, dette anche tabernacoli. Presenti sin dal Cinquecento, la loro funzione era tanto semplice quanto ingegnosa: servivano infatti per vendere un bicchiere di vino ai passanti in cambio di un gruzzolo di monete. Oggi se ne contano ancora 170 nella città, di cui ben 145 nel centro storico. 



statua equestre firenze


Prenota il tuo autobus low cost per Firenze!


Non sei mai stato a Firenze e ora sei curioso di visitare questa splendida città?


Non aspettare, scopri subito le nostre offerte e organizza la tua vacanza! Ecco alcune soluzioni per prenotare tuo viaggio economico per Firenze:


- Prenota il tuo viaggio low cost per Firenze con l'offerta Andata e Ritorno: risparmi minimo il 10% sulla tariffa base dei biglietti.


- Prenota con almeno 21 giorni di anticipo per usufruire dello Sconto WoW (soggetto a disponibilità): è il biglietto del bus più economico per Firenze.


- Resta aggiornato sulle offerte Itabus!


Le tratte principali degli autobus per Firenze


Autobus Bologna-Firenze da €1.99

Autobus Caserta-Firenze da €6.90

Autobus Cosenza-Firenze da €14.90

Autobus Ferrara-Firenze da €1.99

Autobus Genova-Firenze da €2.73

Autobus La Spezia-Firenze da €1.99

Autobus Matera-Firenze da €12.63

Autobus Milano-Firenze da €4.90

Autobus Monselice-Firenze da €1.99

Autobus Napoli-Firenze da €9.90

Autobus Padova-Firenze da €3.90

Autobus Parma-Firenze da €1.99

Autobus Piacenza-Firenze da €4.90

Autobus Potenza-Firenze da €11.29

Autobus Reggio Emilia-Firenze da €1.99

Autobus Roma-Firenze da €4.90

Autobus Salerno-Firenze da €9.90

Autobus Venezia-Firenze da €5.90


Scopri le offerte per Firenze

VAI
---SEARCH---