Vacanze nelle Marche, dove andare e cosa vedere

Hai deciso di organizzare le tue vacanze estive nelle Marche? Ecco le località e le spiagge più suggestive.

Le Marche si caratterizzano per essere una regione italiana capace di accontentare i gusti di qualsiasi viaggiatore: offrono infatti sia suggestive zone di montagna che destinazioni di mare dal fascino unico. Organizzare le vacanze nelle Marche significa quindi vivere più esperienze in una sola.


Il mare nelle Marche, in particolare, vanta la presenza di numerose “Bandiere Blu”, ben 15 nel 2020, che certificano la qualità delle acque, dei servizi e della gestione dell’ambiente. Ma nelle Marche ci sono anche diverse spiagge con “Bandiere Verdi”, ovvero a misura di bambino.


Il litorale marino delle Marche è composto da quasi 200 chilometri di spiagge dalla conformazione naturale sempre diversa: da lidi con sabbia finissima a tratti incontaminati e selvaggi, passando per arenili di ghiaia e ciottoli, fino a parchi naturali che si tuffano direttamente nel Mar Adriatico. Insomma, le Marche sono una vera e propria risorsa da scoprire, specialmente nel periodo estivo.



Pesaro, cosa vedere e dove andare al mare


Pesaro si trova sulla costa nord delle Marche, al confine con l’Emilia-Romagna: si tratta di una città fondata dai romani, come dimostra anche il suo centro storico diviso da una tipica struttura a croce formata da cardo e decumano. Proprio nel centro della città si trovano diversi reperti archeologici romani, mura medievali e splendidi palazzi rinascimentali. Per scoprire al meglio la città, il consiglio è quello di seguire le linee della Bicipolitana, un percorso cicloturistico sviluppato negli anni per rendere la città “bike friendly”, ideale sia per grandi che per piccini. Dopo una passeggiata al mare lungo viale Trieste, puoi raggiungere Piazzale della Libertà dove potrai ammirare una delle più suggestive cose da vedere a Pesaro: stiamo parlando della Sfera Grande del famoso artista Arnaldo Pomodoro. Ma non solo: la piazza ospita anche alcuni mirabili esempi di architettura Liberty, fra cui il Villino Ruggeri. Nella lista di cosa vedere a Pesaro nel periodo estivo rientra sicuramente il Monte San Bartolo, cuore verde della città, dove adulti e bambini potranno perdersi ad ammirare il panorama, il patrimonio naturalistico e le meravigliose ville storiche ospitati all’interno del parco.


Per quanto riguarda il mare di Pesaro il litorale della città è di tipo sabbioso, ideale per le famiglie con bambini, e circondato da due verdi promontori che sono a picco sul mare, ovvero il Colle Ardizio e, appunto, il Monte San Bartolo. Il lungomare di Pesaro è di circa 7 chilometri, suddiviso in Baia Flaminia, Ponente e Levante: a dividere la spiaggia di Levante da quella di Ponente è, dal 1998, la Sfera Grande di Arnaldo Pomodoro.


spiaggia pesaro


Le spiagge che si trovano a ridosso del Parco San Bartolo, come la spiaggia di Baia Flaminia, sono delle vere e proprie baie immerse nella natura, con una sabbia fine e un mare limpido con un fondale poco profondo. La spiaggia di Ponente è molto rinomata per via dei suoi fondali molto bassi e l’alta qualità delle attrezzature presenti: in questo senso è probabilmente una delle più indicate per il turismo di tipo familiare. Allo stesso modo anche le spiagge di Levante hanno stabilimenti balneari con un’organizzazione estremamente efficiente. 


san partolo



Ancona mare, le spiagge più particolari e le bellezze della città



Il nostro tour delle Marche prosegue ad Ancona, una città spesso sottovalutata ma che in realtà ha molto da offrire ai visitatori. A partire dal Duomo di San Ciriaco, una splendida cattedrale romanico-bizantina a picco sul mare che rappresenta il punto più alto della città, da cui poter godere di una suggestiva vista panoramica su tutta Ancona. Oltre al Duomo, nell’elenco di cosa vedere ad Ancona non può certamente mancare Piazza del Plebiscito, chiamata dagli abitanti Piazza del Papa, in onore di Clemente VII che ha dato nuovo slancio alla città e al suo porto. Un altro elemento simbolo di questo luogo è la Mole Vanvitelliana, progettata dall’architetto Carlo Vanvitelli con funzione di difesa e di lazzaretto. In estate non puoi poi mancare una visita al Passetto, il rione di Ancona che custodisce un parco verde con una straordinaria posizione panoramica affacciata sul mare e sulla Riviera del Conero. La zona è attrezzata con stabilimenti e piscine, e ci sono anche numerosi locali costruiti su palafitte.


Il Passetto


Per quanto riguarda invece il mare di Ancona considera che la città può offrirti diversi scenari, tutti ugualmente suggestivi. La spiaggia di Palombina Nuova è la più a nord della Riviera del Conero ed è collegata direttamente a Falconara. Si tratta di una lunga spiaggia di sabbia dorata, che offre soluzioni per tutti i turisti, da tratti liberi a stabilimenti attrezzati con bar e ristoranti. Il mare che bagna la spiaggia di Palombina è azzurro e pulito, con i fondali che digradano dolcemente verso il largo, l’ideale soprattutto per famiglie con bambini. Questa spiaggia è accessibile alle persone diversamente abili, grazie a sovrappassi muniti di ascensore che portano direttamente all’arenile.



La spiaggia cittadina è invece il lido del Passetto, raggiungibile a piedi direttamente dal centro città. Non è una spiaggia particolarmente estesa ma si caratterizza per ciottoli e scogli bianchi, come la Seggiola del Papa o lo scoglio del Quadrato, oltre che per un mare limpido. È la spiaggia più famosa della città e la più frequentata dai suoi abitanti. Spostandoci lungo la Riviera del Conero, rimanendo sempre nel territorio della provincia di Ancona, troviamo anche la spiaggia di Mezzavalle: selvaggia, immersa nella natura del Monte Conero e raggiungibile solo a piedi passando per un ripido sentiero, questo lembo di terra offre ai visitatori un mare splendido, dal fondale blu profondo e un litorale fatto di fine ghiaia. La spiaggia di Mezzavalle è molto frequentata dagli amanti degli sport acquatici, come surf, windsurf e kitesurf. Un’altra località del mare di Ancona particolarmente conosciuta è Portonovo, un luogo dove vegetazione, spiaggia e natura si fondono in un connubio spettacolare. L’arenile è composto da sassi, ciottoli bianchissimi e ghiaia, mentre il mare è di un colore azzurro inteso con sfumature sul verde. La spiaggia di Portonovo offre sia tratti liberi che lidi attrezzati e può essere raggiunta anche dalle persone con disabilità, grazie alla presenza di apposite sedie JOB.


Civitanova Marche, mare e cosa vedere



Situata in provincia di Macerata, lungo la costa Adriatica, Civitanova Marche è una cittadina che si anima particolarmente nel periodo estivo. Nella lista di cosa vedere a Civitanova Marche puoi partire dal centro storico, in cui si trovano numerose architetture religiose e civili degne di nota, come il Palazzo Ducale, Villa Sforza, la Chiesa di Cristo Re e quella di San Giovanni Battista. La città presenta poi una parte alta, raggiungibile percorrendo la strada panoramica del Palazzaccio, da cui si può ammirare la caratteristica conformazione a pettine delle colline marchigiane. Civitanova Alta ti sorprenderà con i suoi vicoli stretti e le sue suggestive piazzette, ricordo di quello che un tempo era un borgo medievale.



Venendo al mare a Civitanova Marche, considera che il litorale della città è caratterizzato da una lunga spiaggia di otto chilometri divisa dal porto peschereccio e da quello turistico. A nord l’arenile è ampio e sabbioso, con l’acqua poco profonda; il litorale sud, al contrario, è caratterizzato da un misto di sabbia e ghiaia e acque più profonde. La costa marina di Civitanova Marche può essere percorsa anche in bicicletta lungo la Ciclovia Adriatica. La spiaggia di Civitanova Marche è stata poi più volte premiata sia con la Bandiera Blu da parte della FEE (Fondazione per l’educazione ambientale), sia con la Bandiera Verde per le spiagge adatte alle famiglie con bambini. La spiaggia è accessibile anche alle persone con disabilità motorie, che potranno anche fare il bagno grazie ad apposite sedie JOB. Buona parte degli stabilimenti balneari di Civitanova Marche, poi, consente l’ingresso in spiaggia ai cani.


civitanova



Organizzare le vacanze nelle Marche ti offre numerose alternative naturalistiche e paesaggistiche, tutte degne di nota. Ma le bellezze della regione non finiscono qui: in un giro delle Marche potrai anche fermarti ad ammirare Fano, Marotta, Senigallia, Falconara Marittima, Sirolo e Numana.


sirolo


Ognuna di queste città ha delle peculiarità uniche nel proprio genere e delle spiagge spettacolari, capaci di lasciarti senza parole!



Insomma, sei impaziente di visitare alcune fra le località più suggestive delle Marche? Non perdere altro tempo, scopri subito le nostre offerte per partire alla volta delle meraviglie marchigiane!

Parti con Itabus!

VAI
---SEARCH---